Cinque motivi per scegliere Minorca per le vacanze 2019

Sì, siamo ancora in inverno, ma è proprio questo il momento adatto per scegliere, con calma e senza fretta la meta delle vacanze del 2019. Senza accorgercene, infatti, saremo a Giugno, e la ricerca della vacanza si fará frettolosa.

Noi vi consigliamo di pensarci ora, con tutta tranquillitá, scegliendo mete, e destinazioni che sicuramente vi lasceranno soddisfatti. Senza dimenticare i servizi, come il noleggio auto a Minorca o la prenotazione di escursioni, che poi più si avvicina la data della partenza più diventa difficile trovare buone proposte.

Una delle mete piú gettonate per le vacanze 2019 è senza dubbio l’isola di Minorca, sorella minore della piú cosmopolita Maiorca, molto piú tranquilla ed adatta a vacanze di assoluto relax.

Ecco i motivi per i quali vi consigliamo di non perdervi la vacanza a Minorca per l’estate prossima:

SPIAGGE

Con 216km di costa, Minorca regala alcune tra le spiagge e calette piú belle di Spagna. Indubbia la meraviglia dei colori verde e turchese del mare, le spiagge di Minorca son oltre 130, tutte diverse tra loro, per estensione, servizi, morfologia e flora.

Sí perchè la particolarità (e forse la parte piú affascinante delle spiagge minorchine) è la differenza abissale tra le spiagge del sud, dalla sabbia bianca e finissima (come Turqueta, Macarella, Santo Tomás) alle selvagge spiagge della costa settentrionale. Qui troverete lunghe spiagge dorate (su tutte Cavalleria e Pregonda) circondate da una natura incontaminata: boschi, rocce e sistemi dunari.

Se cercate un hotel che sia vicino alla spiaggia, ma che abbia l’incanto di una casa minorchina e si trovi in uno dei piú caratteristici pueblos dell’isola, vi consigliamo l’ hotel S’Estil.let ad Es Migjorn Gran, mentre se preferite un hotel sulla spiaggia potrete opter per l’Hotel Don Tomás, che si affaaccia sull’omonima spiaggia.

hotel minorca

GASTRONOMIA

Preparatevi a rimarene sorpresi. Minorca, isola piccolina, ha una tradizione gastronomica che rimonta al XVII secolo, e che ancora oggi è base per piatti più elaborati.

La cucina di un tempo si basava su prodotti della campagna, il formaggio, il pesce e la carne magra. Ed ecco che anche oggi i piatti piú saporiti e piú presenti sulle tavole minorchina sono proprio fatti con questi prodotti. Melanzane al forno, arrroz de la tierra, oliagu con patate, coniglio ai fichi, calamari alla piastra ed il saporitissimo e famoso “formaggio di Mahon”, dall’inconfondibile colore arancio, che ben si accompagna alla tapa per eccellenza: il pan con tomate.

Se volete provare l’autentica cucina minorchina, quella che si tramanda da generazioni ad oggi, provate la cucina di Ca n’ Aguedet guidata dallo chef Dani Florit, senza dubbio un punto di riferimento per gli amanti della cucina con tradizione.

cucina minorchina

LE FESTE

Richiamo per moltissimo spagnoli “del continente” e per molti maiorchini sono, senza dubbio, le feste patronali di Minorca, uniche ed emozionanti. Protagonisti indiscussi sono i cavalli, per il tradizionale Jaleo o per i famosi giochi medievali, che si tengono soprattutto durante la festa di Sant Joan de Ciutadella il 23 ed il 24 di Giugno.

Non dimentichiamo, peró, i cavalieri: oltre a portare i cavalli, infatti, ognuno di essi deve seguire un protocollo specifico, che va dall’abbigliamento, alla posizione che occupa durante la cavalcata, al momento del commiato dalla festa. Da non perdere la messa solenne dei cavalieri, il sabato della festa, davvero emozionante. Provate (e non vi pentirete!) la pomada, bibita “ufficiale” dell’estate minorchina.

cavalli minorca

NATURA ED ARCHEOLOGIA

Minorca è un vero e proprio polmone verde: dichiarata Riserva della Biosfera del 1993, l’isola rappresenta un patrimonio unico per quel che riguarda la ricchezza di flora e fauna. Qui si trova uno dei Parchi Naturali piú grandi ed affascinanti delle Baleari: l’Abufera d’Es Grau. Boschi, zone paludose e sentieri che portano ad antiche saline, in piena campagna o sulle rove dell’immensa zona lagurnare, da cui ammirare un fauna davvero unica.

La natura percorre l’isola anche in senso stretto: 185km di costa, infatti, fanno parte del Camí de Cavalls. Si tratta di un antico camminamento militare oggi mantenuto come percorso costiero dedicato a chi ama fare trekking o solamente lunghe passeggiate nella natura, godendosi panorami mozzafiato. Il Camì de Cavalls è suddiviso in 20 tappe, di lunghezza e difficoltá diverse, alla portata di tutti.

Da non perdere i siti archeologici che troverete in tutta l’isola: dalla famosa Naveta de Tudons, ai misteriosi talaiots, fino ai resti dell’insediamento romano sulla strada che porta al faro di Cavalleria. La ricchezza archeologica di Minorca ne ha fatto Candidata a Patrimonio dell’UNESCO.

hotel minorca

MAHON E CIUTADELLA

Come non menzionare le due cittá “rivali”. La capitale antica, Ciutadella, con tutto il fascino di un’architettura signorile, una splendida Cattedrale e palazzi nobili che costellano la piazza principale e le vie pedonali, la maggior parte dei quali aperti al pubblico.

Qui vi consigliamo di provare assolutamente le strepitose tapas del locale “Maramao”: sorprendenti e speciali!

A Ciutadella vi consigliamo un hotel nuovo, curato al dettaglio, che si trova proprio nel cuore del centro sorico, l’Hotel Los 5 Sentidos. Se invece preferite la quiete della campagna, ma a cinque minuti dalla cittá, provate il relax assoluto dell’ Hotel Rural Morvedra Nou. Non ve ne pentirete.

All’altra punta dell’isola troviamo Mahon, la nuova capitale del turismo, dela commercio, degli affari. Frizzante e sempre viva, Mahon offre ogni tipo di svago, dal cinema alle escursioni, dai meracatini alla gastronomia. A Mahon potrete dormire in centro nello splendido Hotel Casa Ládico, o all’altrettanto bello Jardí de Ses Bruixes, entrambi nel centro della cittá.

Potrebbe interessanti anche:

HOTEL SUL MARE A MINORCA

HOTEL ALL INCLUSIVE MINORCA

VIVERE A MINORCA

I MIGLIORI RISTORANTI DI MINORCA

MINORCA BOUTIQUE HOTEL

natura minorca