Isola di Krk: visitare Punat, Baška e Vrbnik

L’isola di Krk è forse tra le più note della Croazia, oltre che la più grande di tutto l’arcipelago delle isole croate. L’isola di Krk è molto frequentata durante i mesi estivi proprio perché, potendo vantare un’esperienza consolidata nel settore turistico, i suoi frequentatori la scelgono proprio perché facilmente visitabile e soprattutto ben servita a livello di trasporti ma anche di infrastrutture turistiche accessibili a qualunque tipo di portafoglio.

al mare in Croazia

Collegata alla terraferma da un ponte lungo pochi metri, è facilmente raggiungibile in auto ma anche in autobus tramite la compagnia Autotrans www.autotrans.hr che collega Trieste, Fiume e Zagabria alla città di Krk. In alternativa, dalla città di Fiume partono molti traghetti che collegano l’Istria all’isola di Krk nei porti di Krk città, Punat e Vrbnik. L’isola di Krk deve buona parte del suo fascino anche alla sua conformazione geografica, infatti, la parte più a est dell’isola, ovvero quella che si affaccia direttamente sulla terraferma, è arida, brulla e povera di insediamenti urbani, forse per via della bora che durante l’anno soffia con forza; mentre la parte opposta il clima è invece più mite, la vegetazione è abbondante e la costa offre una grande vastità di baie e calette.