Cartagena e la spiaggia di Playa Larga

La regione di Murcia, in Spagna, è una delle più famose per l’offerta turistica ed il numero e la qualità delle spiagge che presenta. Una delle spiagge più spettacolari e popolari della regione è senza dubbio Calblanque, conosciuta anche come Playa Larga. Situata all’interno dei 2000 ettari che formano il Parco Naturale di Cartagena, la spiaggia di Playa Larga sorprende proprio per il paesaggio vergine e selvaggio, formato per lo più da boschi e montagne, che riparano la Cala e che rappresentano uno dei luoghi meglio conservati della costa mediterranea di Spagna.

In origine la depressione di Calblanque era una zona paludosa, isolata dal Mediterraneo, ma durante il secolo scorso si attivarono operazioni di bonifica dell’intera area costiera, e due delle lagune che formavano quest’area vennero adibite a salina (Del Rasall, tutt’oggi in funzione).

Del Parco Naturale colpisce la qualità delle spiagge vergini: non solo Calblanque, ma anche Negrete, Las Calas de Magre e di Los Dentones. Playa Larga (o Calblanque) è comunque una delle più suggestive: la spiaggia, lunga circa 1,5km offre una sabbia finissima e dorata, che cambia colore con il cambiare della luce: da un caldo dorato ad un rossiccio intenso, e che gradualmente si congiunge alle turchesi acque del Mediterraneo, cui è praticamente impossibile resistere.

Nonostante sia un luogo relativamente sconosciuto al turismo di massa (si raggiunge a piedi, lasciando l’auto nell’unico parcheggio esterno al Parco o in bicicletta), l’occupazione della spiaggia nel periodo estivo è mediamente alta.