Facebook RSS Feed Youtube Google Plus

Voglio Vivere Così Magazine
Guida lavoro per l'estero
Minorca, il mio rifugio
Isola di Creta
Isola di Rodi
Isola di Malta

Vacanze alle Isole Cicladi, isola di Kea

Dalla piazza di Ioulis partono diverse passeggiate, che portano a luoghi nascosti, ma di grande effetto, come quella che termina con il fiero leone di Ioulide. Chiamato Lionta dai locali, si tratta di un’impressionante scultura in roccia naturale, databile alla prima Era Arcaica (VI secolo a.C.). Le leggende che circondano questa figura sono molte, e tutte affascinanti.

Spostandosi verso sud (a 16km da Ioulis) sarà difficile non vedere le splendide dimore ricavate dai vecchi mulini di Koundouros, che si alzano come piccole cime in una valle disseminata di lussuose ville aperte ed abitate solo durante il periodo estivo. Koundouros è una delle più famose località turistiche dell’isola, dove l’omonima spiaggia di sabbia è circondata non solo dal verde dei giardini privati, ma dalla splendida macchia mediterranea, che ripara tutta la baia.

isole cicladi

Pisses (o Piessa) si trova invece a 11km da Ioulis, ed è caratterizzata dalla splendida valle ricca di orti e frutteti che la circonda. Un tempo infatti Pisses era l’unica città dell’isola a godere di un terreno fertile, e per questo divenne l’unico luogo dedito all’agricoltura. Attorno alla valle di Pisses sono ancora visibili le torri di vedetta che un tempo facevano parte delle fortificazioni militari, mentre all’interno della valle si ritrovano alcuni resti di case signorili e dell’antico cimitero.

Da segnalare la torre di Aghia Marina, che rappresenta il punto in cui si incontravano le antiche vie che univano Pisses a Korissa e Ioulis: costruita durante l’ultimo periodo dell’epoca classico-ellenica, rappresenta uno dei più alti ed antichi edifici rimasti della cultura del Mediterraneo orientale.