Facebook RSS Feed Youtube Google Plus

Immobili e attività commerciali a Minorca
Destini Oltreconfine - Videoblog degli italiani nel mondo
E-book

Vacanze in Sicilia presso la Riserva Naturale del Parco dello Zingaro

riserva dello zingaro

La riserva naturale del Parco dello Zingaro si estende nella parte ovest del golfo di Castellammare, vicino a San Vito Lo Capo e Trapani, e vanta circa sette chilometri di costa e più di 1.700 ettari di natura popolata da una flora e fauna incredibilmente affascinante e unica nel suo genere. La riserva naturale del Parco dello Zingaro, con i suoi sette chilometri di costa dalla natura incontaminata, conta inoltre una grande varietà di baie e cale dalle acque cristalline e dalla pavimentazione di ciottoli bianchi.

Il parco naturale dello Zingaro è visitabile e accessibile solo a piedi e possiede due ingressi, uno che dà sul versante di Scopello e un secondo nella parte nord del parco e vicino a San Vito Lo Capo. Per chi proviene dall’Italia, la soluzione migliore è giungere al parco tramite l’autostrada A29 Palermo-Mazzara del Vallo e giungere all’entrata sud, oppure, percorrere la strada statale 187 fino a San Vito Lo Capo per accedere all’entrata nord del Parco dello Zingaro. È possibile inoltre raggiungere il parco tramite autobusoppure in traghetto approdando ai porti di Trapani o Palermo.

Se deciderete di spendere qualche giorno all’interno del Parco dello Zingaro, una delle soluzioni migliori è quella di alloggiare nella vicina San Vito Lo Capo e scegliere uno dei tanti alberghi, case vacanze, hotel, B&B, ostelli o campeggi presenti nella zona. Questa località siciliana, nonostante sia di “recente” creazione è comunque molto interessante dal punto di vista culturale, gastronomico e delle attività che potrete svolgere durante la vostra vacanza in questa parte della Sicilia. Oltre alla spiaggia di San Vito Lo Capo, potrete infatti decidere di recarvi alla Baia Santa Margherita, situata vicino al paese di Castelluzzo, che offre la possibilità di spendere una giornata di mare in una spiaggia completamente ecosostenibile e chiusa al traffico veicolare. Se poi siete amanti del diving, non perdetevi le immersioni che potrete fare lungo il tratto di costa di San Vito Lo Capo e che vi permetteranno di osservare una natura marina davvero incredibile e persino ammirare un fondale di coralli. Oppure, prenotate un’escursione in barca ed esplorate le cale e le grotte più belle della “Costa Gaia”. Infine, non dimenticate di visitare la Tonnara del Secco situata nelle vicinanze di Castellammare e ormai in disuso ma famosa per le sue antiche mattanze e per essere stata utilizzata più volte come location per molti set cinematografici.

Le attività che potrete svolgere all’interno della riserva naturale del Parco dello Zingaro sono moltissime e – al di là di escursioni all’interno del parco percorrendo i vari sentieri fino alle baie e cale incontaminate (tra le spiagge e baie più quotate e rinomate troviamo Punta della Capreria, Cala Marinella e Cala Beretta) o ai numerosi rifugi sparsi all’interno del parco – potrete ad esempio svolgere passeggiate notturne della durata di circa tre ore per conoscere la fauna notturna di questo luogo magico e senza tempo, oppure assistere, a metà luglio, alla antica mietitura dei vari vigneti e frutteti ancora attivi all’interno della riserva naturale.

Vacanze nell’isola greca di Kastellorizo (Castelrosso)

kastellorizo

L’isola greca di Kastellorizo, Castelrosso in italiano, si trova a pochi chilometri di distanza dalle coste turche e dalla regione dell’Anatolia, però, a livello amministrativo, è dipendente dall’isola di Rodi, situata a circa settanta miglia nautiche da Castelrosso. Quest’isola greca è la più orientale della zona del Dodecaneso in Grecia e vanta una tranquillità senza pari e uno stile di vita rilassato e senza tempo che vi farà sicuramente innamorare se già siete amanti della Grecia e non vi lascerà di certo indifferenti se vi recate per la prima volta in questa parte del Mediterraneo. Inoltre, deve buona parte della sua fama per essere stata location scelta da Gabriele Salvatores per girare il suo famoso film “Mediterraneo”, vincitore di un premio Oscar nel 1991. (more…)

Tel Aviv: la città che non dorme mai

tel-aviv

Tel Aviv, città nota in tutto il bacino del Mediterraneo per essere stata creata e fondata un centinaio di anni fa circa da un gruppo di residenti della vicina città di Jaffa, deve il suo nome ad un passo della Bibbia in cui si parla della “collina della primavera”, il luogo adibito a ospitare tutti gli israeliani che, dopo l’esilio, sarebbero ritornati in patria alla ricerca di un luogo ospitale dove vivere. Oltre ad essere uno dei centri più popolati e capitale economica dello stato di Israele, Tel Aviv è anche meta turistica per eccellenza sia per stranieri sia per i locali, proprio perché, oltre a possedere bellissime spiagge e un mare meraviglioso in cui bagnarsi, è capitale del divertimento sfrenato, a ogni ora del giorno e – soprattutto – gay friendly. Tel Aviv è giovane, dinamica, piena di bar e ristoranti sempre aperti e, tra l’altro, anche luogo ricco di cultura e storia che spesso viene scelto da giovani artisti e pensatori proprio per il suo spirito creativo e aperto alle novità. Insomma, una meta perfetta per una vacanza, specialmente nei periodi primaverili e autunnali, ovvero quando il clima è più mite e piacevole. (more…)

Vacanze a Capo Bon: Nabeul passando per Kelibia

Halbinsel Cap Bon

La città di Nabeul, situata a pochi chilometri dalla più famosa Hammamet, si trova nella parte costiera della Tunisia nord-orientale, vicino alla penisola di Capo Bon, lingua di terra che si affaccia sul Mediterraneo e che migliaia di anni fa era probabilmente collegata alla vicina Sicilia. Nabeul, nonostante sia meno inflazionata rispetto a Hammamet ma spesso prediletta per i prezzi più competitivi degli alberghi e le strutture in cui soggiornare, è un’interessante località della Tunisia famosa per le ceramiche e per le sue balneabili e tranquille spiagge. (more…)

Vacanze in Turchia a Fethiye: un gioiello del Mar Egeo

fethiye-oludeniz

Chi si reca in vacanza presso la località di Marmaris, città della Turchia rinomata per i suoi resort affacciati sulle coste del Mediterraneo Orientale, non potrà fare a meno di dedicare una giornata o anche due alla cittadina di Fethiye che dista poco meno di centoquaranta chilometri da Marmaris e si affaccia direttamente sul Dodecaneso. Fethiye, piccolo gioiello della costa turca, nasce come villaggio di pescatori e terreno di coltivazioni di pomodori e, negli anni, è diventata meta turistica per eccellenza per la bellezza delle sue spiagge e la bontà del suo cibo. (more…)

Spagna, Costa del Sol: vacanze a Nerja

nerja

Nerja, situata nel “profondo sud” spagnolo, né troppo grande né troppo piccola, è una cittadina andalusa perfetta per tutti i visitatori che si recano in vacanza nella provincia di Malaga, rinomata città spagnola dell’Andalusia. Nerja, nota soprattutto per la “Grotta di Nerja”, scoperta nel 1959 e famosa per i suoi due chilometri di grotte e cunicoli, è una meta interessante sia dal punto di vista naturalistico e paesaggistico sia dal punto di vista architettonico e culturale. (more…)

Sardegna: vacanze a Orosei e il Canyon di Gorropu

orosei

Orosei, comune sardo di meno di settemila abitanti situato nella parte nord-orientale dell’isola della Sardegna, si affaccia sulla parte del Mar Mediterraneo che guarda la penisola italiana. Orosei, facente parte della storica regione delle Baronie, dista dalla Marina di Orosei e dal Golfo poco meno di tre chilometri e, nonostante il centro storico si sia sviluppato in età romana, Orosei porta ancora con sé le antiche vestigia di un insediamento nuragico risalente al II secolo a.C.

La modalità più comoda per raggiungere Orosei è passare per la città di Olbia: situata anch’essa sulla costa nord-orientale della Sardegna e fornita sia di un porto sia di un aeroporto internazionale. Una volta a Olbia, la soluzione più pratica è quella di muoversi tramite l’automobile e, scendendo in direzione di Nuoro e Cagliari, arrivare a Orosei in poco più di un’ora. La strada che costeggia la costa è molto suggestiva ma decisamente più tortuosa e più lunga rispetto alla strada che passa per l’entroterra. I traghetti per Olbia partono da Civitavecchia, Genova, Piombino e Livorno e si possono prenotare tranquillamente online in qualunque momento dell’anno.

IT_NU_GolfoDiOrosei2

Essendo stata fondata come luogo strategico, Orosei non si affaccia direttamente sul mare, ma le spiagge e il Golfo di Orosei non sono tanto lontani dal centro abitato che – ancora oggi – a livello architettonico presenta alcuni edifici interessanti. Oltre ai resti di alcuni nuraghi, quello di Dudurri e di Gulunie, è possibile visitare anche i resti di un antico Castello, il Castello di Pontes, e alcune strutture religiose come la Chiesa di Sant’Antonio e la Chiesa delle Anime.

Le spiagge del Golfo di Orosei sono però tra le maggiori attrazioni di questa zona del Mediterraneo e, chi si reca ad Orosei, non può fare a meno di rimanerne affascinato. Le più facili da raggiungere, anche in auto, sono le spiagge di Cala Fuili e di Bidderosa, mentre le spiagge come quelle di Cala Luna o Cala Goloritzé sono raggiungibili tramite alcuni traghetti che partono da Orosei e prevedono una sorta di mini crociera con possibile visita alla Grotta del Bue Marino. In alternativa, queste cale possono essere raggiunte anche a piedi attraverso alcuni percorsi da trekking che possono durare dalle due alle cinque ore di cammino.

Infine, per chi si reca nella zona di Orosei, non potrà fare a meno di concedersi una gita presso il vicino Canyon o Gola di Gorropu. Questo Canyon, uno dei più spettacolari d’Europa, si trova nella zona del Supramonte, un complesso montuoso di altopiani che si estende per quasi trentacinquemila chilometri nell’entroterra sardo e nelle vicinanze di Nuoro. La Gola di Gorropu, creatasi con la forza erosiva del fiume Flumineddu, oltre ad essere di una bellezza inimmaginabile è anche uno dei più profondi d’Europa e dista da Orosei meno di trenta chilometri. La Gola di Gorropu, lunga circa un chilometro e mezzo, è profonda circa cinquecento metri e, nella parte più profonda, raggiunge anche punte di larghezza minima di quattro o cinque metri. Capolavoro della natura e luogo caratterizzato da una biodiversità unica, il Canyon di Gorropu è visitabile tramite escursioni organizzate che prevedono anche la possibilità di spendere una notte sul Supramonte godendo del panorama di questo magico luogo della Sardegna e gustando prodotti tipici e locali come lo storico vino Cannonau di fronte ad un fuoco di bivacco e sotto ad un meraviglioso cielo stellato.

Costa Brava: visitare Cadaques, la città degli artisti

cadaques

Cadaques, nota località situata nella parte continentale della Spagna, all’interno della Costa Brava, si trova nella provincia di Girona e dista pochi chilometri dalla famosa località di Figueres, paese natale del pittore Salvador Dalì. Cadaques è stata negli anni ritrovo di artisti e intellettuali quali, per l’appunto, Dalì, Picasso, Garcia Lorca e Mirò e, nonostante fosse originariamente un villaggio di pescatori, Cadaques è un luogo incantevole, protetto da una baia piuttosto isolata, immerso nella natura della Costa Brava, e che conserva tutt’oggi una dualità spartana e allo stesso tempo sofisticata e snob. (more…)

Canale d’Otranto: vacanze all’isola di Fanò-Othoni

Othoni

All’interno del Canale d’Otranto a pochi chilometri dalle coste italiane si trova l’isola di Fanò o Othoni, isola appartenente all’arcipelago delle isole Diapontie che conta fino a quarantaquattro isole, isolette e scogli minori.

Affacciata sul Mediterraneo Orientale, Othoni dista circa ottanta chilometri dall’Italia e, per questo, è l’isola greca più a nord della Grecia e la più vicina al Bel Paese. Othoni, isola incontaminata e caratterizzata da una natura brulla e autentica, ha una superficie di meno di undici chilometri quadrati e poco più di seicento abitanti che, ancora oggi, conducono una vita modesta e tipica di queste zone del Mediterraneo. Fanò, nota perché miticamente sarebbe l’isola dove la dea Calipso stregò Ulisse tenendolo imprigionato sull’isola, ancora oggi incanta e affascina i suoi visitatori per le sue spiagge bianche e un clima idilliaco che la rendono un luogo paradisiaco. (more…)

Piccole isole per una vacanza nel Mediterraneo

Il mar Mediterraneo è ricco di isole di varie dimensioni, alcune davvero piccole ma capaci di regalare molti più spunti turistici di tanti altri posti sulla terra ferma. In fin dei conti si sa che il vino buono sta nelle botti piccole e dunque ecco quelle che sono le isolette più interessanti da scoprire.

Ibiza

In estate la richiesta di voli low cost per Ibiza cresce a dismisura, visto che quest’isola delle Baleari si trasforma nella capitale mondiale del divertimento, visto che centinaia di migliaia di giovani la affollano, rendendo difficile qualunque proposito di riposo. Anche le spiagge non sono male visto che quelle di Tossa e Calamanca, presentano acque cristalline e sabbia fina. Consigliata anche una capatina presso i caratteristici mercatini hippy di Sant Antoni de Portmany e Punta Arabì.

Lampedusa

Quest’isola siciliana è paracchio desiderata dagli italiani in vacanza e cercando tra i biglietti aerei presenti su Skyscanner, è possibile trovare prezzi interessanti. Il paesaggio quasi lunare di Lampedusa è capace di stupire il viaggiatore, così come il mare di un blu incredibilmente intenso, le caratteristiche cale e le numerose zone incontaminate e selvagge.

Malta

Malta è un’isola affascinante, destinazione perfetta per chi cerca storia, relax e divertimento. Sono presenti monumenti e resti di civiltà millenarie e inconfondibili contaminazioni culturali. Il mare si divide tra coste rocciose e spiagge sabbiose bagnate, dove il comune denominatore è costituito da acque cristalline. Tra le specialità da provare spiccano i “pastizzi” (paste salate ripiene di ricotta o piselli) e i numerosi piatti a base di coniglio.

Mykonos

L’arcipelago greco vanta un’offerta turistica incredibilmente completa, in cui non poteva mancare la vita mondana e il divertimento notturno. Mykonos rappresenta la risposta greca a Ibiza e sa stupire grazie alle sue poetiche stradine, la vivace Little Venice e i caratteristici mulini a vento.

Pantelleria

Le coste di Pantelleria abbondano di luoghi ricchi di fascino come Karuscia, Campobello, Kattibuali, la riparata cala Cinque Denti, il Laghetto delle Ondine, lesorgenti termali della Cala Gadir, cala Tramontana, il Faraglione e cala Levante. Non tornate a casa senza aver provato almeno una volta l’eccezionale passito qui prodotto.