Facebook RSS Feed Youtube Google Plus

Immobili e attività commerciali a Minorca
Destini Oltreconfine - Videoblog degli italiani nel mondo
eBooks Voglio Vivere Cosi

Ischia, un paradiso nel Mediterraneo

ischia

Paradiso terrestre dell’arcipelago delle isole Flegree in Campania, Ischia è da sempre meta del turismo d’elite nazionale e internazionale.

Sono molte le attrazioni che spingono ogni anno il popolo di vacanzieri a scegliere questa località, che oltre ad essere famosa per le sue spiagge dall’aspetto tropicale e le sue acque cristalline, lo è anche per le sue limpide e benefiche acque termali. Grazie alla sua origine vulcanica infatti, Ischia ospita una vasta quantità di sorgenti termali naturali, che sin dall’antichità venivano utilizzate come panacea per svariati mali (vengono anche citate nell’Iliade di Omero e nell’Eneide di Virgilio). Anche se note si dai tempi della Magna Grecia, esse divennero celebri grazie agli antichi romani che le utilizzarono per la realizzazione di terme pubbliche come quella nei pressi della Sorgente di Nitrodi, nel comune di Barano d’Ischia, dove sorgeva un templio dedicato ad Apollo ed alle Ninfe Nitrodiche, custodi delle acque. Una serie di bassorilievi lasciano intendere come tali acque venissero giudicate “miracolose”. (more…)

Vacanze in Sicilia presso la Riserva Naturale del Parco dello Zingaro

riserva dello zingaro

La riserva naturale del Parco dello Zingaro si estende nella parte ovest del golfo di Castellammare, vicino a San Vito Lo Capo e Trapani, e vanta circa sette chilometri di costa e più di 1.700 ettari di natura popolata da una flora e fauna incredibilmente affascinante e unica nel suo genere. La riserva naturale del Parco dello Zingaro, con i suoi sette chilometri di costa dalla natura incontaminata, conta inoltre una grande varietà di baie e cale dalle acque cristalline e dalla pavimentazione di ciottoli bianchi.

Il parco naturale dello Zingaro è visitabile e accessibile solo a piedi e possiede due ingressi, uno che dà sul versante di Scopello e un secondo nella parte nord del parco e vicino a San Vito Lo Capo. Per chi proviene dall’Italia, la soluzione migliore è giungere al parco tramite l’autostrada A29 Palermo-Mazzara del Vallo e giungere all’entrata sud, oppure, percorrere la strada statale 187 fino a San Vito Lo Capo per accedere all’entrata nord del Parco dello Zingaro. È possibile inoltre raggiungere il parco tramite autobusoppure in traghetto approdando ai porti di Trapani o Palermo.

Se deciderete di spendere qualche giorno all’interno del Parco dello Zingaro, una delle soluzioni migliori è quella di alloggiare nella vicina San Vito Lo Capo e scegliere uno dei tanti alberghi, case vacanze, hotel, B&B, ostelli o campeggi presenti nella zona. Questa località siciliana, nonostante sia di “recente” creazione è comunque molto interessante dal punto di vista culturale, gastronomico e delle attività che potrete svolgere durante la vostra vacanza in questa parte della Sicilia. Oltre alla spiaggia di San Vito Lo Capo, potrete infatti decidere di recarvi alla Baia Santa Margherita, situata vicino al paese di Castelluzzo, che offre la possibilità di spendere una giornata di mare in una spiaggia completamente ecosostenibile e chiusa al traffico veicolare. Se poi siete amanti del diving, non perdetevi le immersioni che potrete fare lungo il tratto di costa di San Vito Lo Capo e che vi permetteranno di osservare una natura marina davvero incredibile e persino ammirare un fondale di coralli. Oppure, prenotate un’escursione in barca ed esplorate le cale e le grotte più belle della “Costa Gaia”. Infine, non dimenticate di visitare la Tonnara del Secco situata nelle vicinanze di Castellammare e ormai in disuso ma famosa per le sue antiche mattanze e per essere stata utilizzata più volte come location per molti set cinematografici.

Le attività che potrete svolgere all’interno della riserva naturale del Parco dello Zingaro sono moltissime e – al di là di escursioni all’interno del parco percorrendo i vari sentieri fino alle baie e cale incontaminate (tra le spiagge e baie più quotate e rinomate troviamo Punta della Capreria, Cala Marinella e Cala Beretta) o ai numerosi rifugi sparsi all’interno del parco – potrete ad esempio svolgere passeggiate notturne della durata di circa tre ore per conoscere la fauna notturna di questo luogo magico e senza tempo, oppure assistere, a metà luglio, alla antica mietitura dei vari vigneti e frutteti ancora attivi all’interno della riserva naturale.

La Biennale di Arte di Venezia, tra cultura e aperitivi

venezia-san-marco

Ha aperto i battenti lo scorso 1 di Giugno e rimarrà aperta fino al prossimo 24 di Novembre la 55-esima edizione della Biennale d’Arte di Venezia, la principale rassegna nazionale dedicata al settore dell’arte curata anche quest’anno dal giovane Massimiliano Gioni.

Un’edizione che mira a lasciare il segno grazie all’ampia offerta artistica distribuita tra il Padiglione Centrale, l’Arsenale, i Padiglioni Nazionali, il Padiglione Italia ed i Giardini della Biennale. (more…)

Visitare Venezia, la città sull’acqua

venezia-san-marco

Venezia, la Regina dell’Adriatico, città dei canali e dei ponti, è stata fondata – secondo gli storici – da popolazioni residenti nei vicini comuni, scappate alle incursioni di Germani ed Unni.

Tradizionalmente l’origine di Venezia si fa risalire alla fondazione della Chiesa di San Girolamo, il 25 marzo del 421.

A partire dal VI secolo Bizantini e Longobardi si contesero i territori veneziani, fino a raggiungere un accordo che prevedeva una Venezia Marittima (bizantina) ed una “peninsulare”, appartenente ai territori longobardi. La Venezia Marittima – grazie soprattutto all’intraprendeza dei commercianti che la abitavano, ed alla loro voglia di indipendenza – crebbe di importanza, fino ad arrivare ad un’importante alleanza con Il Sacro Romano Impero, che consentì un maggiore e sempre più proficuo commercio con i paesi del Mediterraneo Orientale. Grande fu lo splendore veneziano fino alla metà del Cinquecento, quando le nuove scoperte geografiche spostarono i traffici commerciali verso l’Atlantico e le nuove terre. La cessione di Venezia all’Austria, per parte di Napoleone, diede inizio ad un lungo periodo di lotte per l’indipendenza, terminate con l’annessione di Venezia al Regno d’ Italia nel 1866.

VENEZIA

Tradizionalmente la città si divide in 6 quartieri (chiamati “sestiere”, dalle divisioni interne degli accampamenti romani): Cannareggio, Castello, Dorsoduro, San Marco, San Polo e Santa Croce.

Ognuno di questi quartieri porta con sé un pezzo di storia della città: Cannareggio è famoso per essere il sestiere in cui si trova il Ghetto di Venezia, di cui sono ancora visibili i cardini che chiudevano le porte del ghetto durante la notte; Castello per l’Arsenale militare, la Basilica dei Santi Giovanni e Paolo ed i Giardini della Biennale; Dorsoduro è il più ricco di monumenti e musei dopo San Marco: dalla Galleria dell’Accademia, alla Collezione Peggy Guggenheim, Palazzo Venier dei Leoni, il Museo Settecentesco. San Marco è il vero fulcro vitale della città: qui si trovano (a parte la Piazza con il Palazzo Ducale e la Basilica) la Torre dell’Orologio, il Ponte dei Sospiri, il Teatro La Fenice, Palazzo Grassi; nel sestiere di San Polo – il più grande dopo San Marco – si trova la zona di Rialto, con il famoso ponte, il tradizionale mercato e la chiesa più antica di Venezia: San Giacomo di Rialto, risalente al VI secolo; Santa Croce, infine, è il sestiere più piccolo della città e meno ricca di monumenti, ma dove è possibile passeggiare per calli e campi tipici veneziani.

Venezia è indubbiamente una delle principali destinazioni turistiche europee e mondiali (la 25a a livello mondiale): celebrata per la storia, l’architettura e l’atmosfera roamntica che vi si respira. Moltissime sono le attrattive della città oltre i monumenti ed i musei: il carnevale, la Biennale, il Festival del Cinema… oltre al tradizionale tour in gondola, i tipici mercati, le piccole calli. Visitare Venezia, affittando un appartamento con Gowithoh, vuol dire immergersi in una città ricca di cultura, storia, eleganza e fascino d’altri tempi, una città unica e sempre sorprendente.

Isole Eolie: la piccola Alicudi, l’isola fuori dal tempo

Alicudi-Filicudi_03

L’arcipelago delle isole Eolie, nel Mediterraneo Centrale, è formato da una manciata di piccole isole di origine vulcanica sparse tra Sicilia e Calabria. Tutte e sette le isole sono il prodotto di evoluzioni vulcaniche e geologiche relativamente giovani e che conservano ancora oggi un fascino e una suggestione dovuta alla bellezza del fenomeno naturale che le ha create.

Tra le sette isole delle Eolie, la piccola Alicudi, con i suoi poco più che cinque chilometri di superficie e una popolazione fissa di meno di cento abitanti, è sicuramente la più affascinante sia perché meno inflazionata per quello che riguarda il turismo di massa, al contrario di Stromboli, Lipari, Panarea o Vulcano; sia per la straordinaria conservazione del suo naturale fascino.

ALICUDI

Il nome originario di Alicudi era, in greco, Ericusa e si riferiva alla presenza massiva della pianta di erica sull’isola, ancora presente tutt’oggi e che nella stagione della sua fioritura sprigiona un odore intenso ma gradevole. Chi decide di passare le sue vacanze ad Alicudi può tranquillamente immergersi in una dimensione parallela fatta di pochissime strade carrozzabili che fanno sì che Alicudi sia quasi priva di mezzi di trasporto e quindi d’inquinamento acustico. Niente locali o frenetici ristoranti e pizzerie, anzi, qualche alimentari ed un’ edicola fanno di Alicudi un luogo fuori dal tempo in cui rifugiarsi per l’estate.

L’isola di Alicudi è raggiungibile via mare attraverso il porto di Milazzo, Napoli, Messina o Reggio Calabria. Decidere di prenotare il traghetto per Alicudi online è sicuramente la scelta più conveniente ma, per chi volesse provare un altro mezzo di trasporto, è attivo anche un servizio di linea in elicottero che viene effettuato il venerdì ed il lunedì dall’aeroporto di Reggio Calabria. Per chi ama la varietà di scelta e la possibilità di soggiornare in grandi strutture lussuose sappia che Alicudi non è certamente quello che fa per lui. Sull’isola, infatti, la maggior parte dei turisti soggiorna presso l’Hotel Ericusa o all’interno del complesso di case Casa Mulino, entrambi sul mare per sfruttare appieno l’esperienza marittima dell’isola. Da non escludere la possibilità di affittare appartamenti o ville e di passare una vacanza in una delle case in tipico stile eoliano, case povere ed antiche ma sorprendentemente costruite con criteri tali da resistere ad eventuali scosse di terremoto dovute alle eruzioni dei vulcani presenti nel complesso delle Eolie.

Ad Alicudi, oltre alla possibilità di godere dello splendido mare e lanciarsi in attività di diving o effettuare escursioni tramite imbarcazioni, è consigliato perdersi in piccole ma suggestive passeggiate all’interno della macchia tipicamente mediterranea di Alicudi e percorrere i sentieri scoscesi attraverso le varie frazioni abitate del Porto, San Bartolo e Tona, godendo della tranquillità e del silenzio proprio di quest’isola della costa tirrenica.

Borghi e paesini di pescatori sulla costa tirrenica: Talamone

talamone-spiaggia

Cose da vedere, strutture ricettive e ristoranti a Talamone e la Maremma

Talamone e la Maremma

Tra i tesori del Mediterraneo vi è, innegabilmente, una parte di costa tirrenica: quella che quasi impercettibilmente dall’Alto Lazio scivola nella Toscana del sud. Siamo in piena Maremma e le pinete a pochi metri dal mare, le dune e la macchia mediterranea sono lì a ricordarcelo ogni istante. Dal punto di vista paesaggistico siamo in una delle zone più suggestive, non solo della costa tirrenica, ma dell’intera penisola italica. Nello specifico oggi parliamo di un tesoro nel tesoro: il borgo di Talamone. (more…)

Piccole isole per una vacanza nel Mediterraneo

Il mar Mediterraneo è ricco di isole di varie dimensioni, alcune davvero piccole ma capaci di regalare molti più spunti turistici di tanti altri posti sulla terra ferma. In fin dei conti si sa che il vino buono sta nelle botti piccole e dunque ecco quelle che sono le isolette più interessanti da scoprire.

Ibiza

In estate la richiesta di voli low cost per Ibiza cresce a dismisura, visto che quest’isola delle Baleari si trasforma nella capitale mondiale del divertimento, visto che centinaia di migliaia di giovani la affollano, rendendo difficile qualunque proposito di riposo. Anche le spiagge non sono male visto che quelle di Tossa e Calamanca, presentano acque cristalline e sabbia fina. Consigliata anche una capatina presso i caratteristici mercatini hippy di Sant Antoni de Portmany e Punta Arabì.

Lampedusa

Quest’isola siciliana è paracchio desiderata dagli italiani in vacanza e cercando tra i biglietti aerei presenti su Skyscanner, è possibile trovare prezzi interessanti. Il paesaggio quasi lunare di Lampedusa è capace di stupire il viaggiatore, così come il mare di un blu incredibilmente intenso, le caratteristiche cale e le numerose zone incontaminate e selvagge.

Malta

Malta è un’isola affascinante, destinazione perfetta per chi cerca storia, relax e divertimento. Sono presenti monumenti e resti di civiltà millenarie e inconfondibili contaminazioni culturali. Il mare si divide tra coste rocciose e spiagge sabbiose bagnate, dove il comune denominatore è costituito da acque cristalline. Tra le specialità da provare spiccano i “pastizzi” (paste salate ripiene di ricotta o piselli) e i numerosi piatti a base di coniglio.

Mykonos

L’arcipelago greco vanta un’offerta turistica incredibilmente completa, in cui non poteva mancare la vita mondana e il divertimento notturno. Mykonos rappresenta la risposta greca a Ibiza e sa stupire grazie alle sue poetiche stradine, la vivace Little Venice e i caratteristici mulini a vento.

Pantelleria

Le coste di Pantelleria abbondano di luoghi ricchi di fascino come Karuscia, Campobello, Kattibuali, la riparata cala Cinque Denti, il Laghetto delle Ondine, lesorgenti termali della Cala Gadir, cala Tramontana, il Faraglione e cala Levante. Non tornate a casa senza aver provato almeno una volta l’eccezionale passito qui prodotto.

Vacanze sull’isola di Favignana: le cose da sapere e i siti utili su Favignana

FAVIGNANA 1

Andare in vacanza a Favignana: tutte le informazioni utili su Favignana

Favignana

Siamo a poche miglia da Trapani, sulla maggiore delle Isole Egadi. Un’isola il cui nome, pare derivare da “favonio” un vento proveniente da ovest, ma che, nell’antichità fu chiamata Gillia, Aegusa e Aponiana. Ha un’estensione di circa 20 kmq e, per la sua caratteristica forma, viene definita come “la farfalla sul mare”. (more…)

Vacanze nel Parco Regionale del Conero: Sirolo e Portonovo

CONERO

Visitare, mangiare e dormire a Sirolo e Portonovo nel Conero

Ed eccoci in uno dei posti più belli di tutta la nostra riviera Adriatica: siamo nell’area costiera più bella delle Marche, dal 1987 istituita a Parco Regionale del Monte Conero. (more…)

Andare in Vacanza a Marettimo, Isole Egadi

MARETTIMO 1

Vacanze a Marettimo: luoghi da visitare, spiagge e hotel

Marettimo, forse la più bella e interessante delle Isole Egadi, con la sua natura incontaminata che le è valsa la denominazione di Parco Marino. Ciò che meraviglia di questa isola è il paesaggio, una straordinaria mescolanza di montagna e mare dall’aspetto quasi caraibico. L’isola rappresenta il luogo ideale per ogni tipo di viaggiatore, che sia appassionato di trekking, di attività subacquee o archeologia. (more…)