Facebook RSS Feed Youtube Google Plus

Immobili e attività commerciali a Minorca
Destini Oltreconfine - Videoblog degli italiani nel mondo
eBooks Voglio Vivere Cosi

La Biennale di Arte di Venezia, tra cultura e aperitivi

venezia-san-marco

Ha aperto i battenti lo scorso 1 di Giugno e rimarrà aperta fino al prossimo 24 di Novembre la 55-esima edizione della Biennale d’Arte di Venezia, la principale rassegna nazionale dedicata al settore dell’arte curata anche quest’anno dal giovane Massimiliano Gioni.

Un’edizione che mira a lasciare il segno grazie all’ampia offerta artistica distribuita tra il Padiglione Centrale, l’Arsenale, i Padiglioni Nazionali, il Padiglione Italia ed i Giardini della Biennale. (more…)

Tel Aviv: la città che non dorme mai

tel-aviv

Tel Aviv, città nota in tutto il bacino del Mediterraneo per essere stata creata e fondata un centinaio di anni fa circa da un gruppo di residenti della vicina città di Jaffa, deve il suo nome ad un passo della Bibbia in cui si parla della “collina della primavera”, il luogo adibito a ospitare tutti gli israeliani che, dopo l’esilio, sarebbero ritornati in patria alla ricerca di un luogo ospitale dove vivere. Oltre ad essere uno dei centri più popolati e capitale economica dello stato di Israele, Tel Aviv è anche meta turistica per eccellenza sia per stranieri sia per i locali, proprio perché, oltre a possedere bellissime spiagge e un mare meraviglioso in cui bagnarsi, è capitale del divertimento sfrenato, a ogni ora del giorno e – soprattutto – gay friendly. Tel Aviv è giovane, dinamica, piena di bar e ristoranti sempre aperti e, tra l’altro, anche luogo ricco di cultura e storia che spesso viene scelto da giovani artisti e pensatori proprio per il suo spirito creativo e aperto alle novità. Insomma, una meta perfetta per una vacanza, specialmente nei periodi primaverili e autunnali, ovvero quando il clima è più mite e piacevole. (more…)

Vacanze a Roma, la città eterna

colosseo-roma

La città eterna, una delle più antiche in Europa viene spesso definita come “capitale di due stati”, visto che dall’ VIII secolo è l’unica città al mondo ad includere tra le sue antiche mura il piccolo stato del Vaticano. Secondo l’antica mitologia, Roma venne fondata il 21 aprile del 753 a.C. da Romolo (uno dei due gemelli allattati dalla famosa “lupa”, che uccise il fratello Remo dopo un duro confronto), ma questa famosa leggenda deve fare i conti con una più antica, secondo la quale Enea, arrivato in Italia dopo essere scappato da Troia, fondò la dinastia Claudia-Giulia. Considerata come una delle culle della civiltà occidentale, Roma è stata, nei secoli, capitale dei Regni di Roma (l’ Età Regia, in cui si sono succeduti i famosi 7 Re), della Repubblica Romana (dal 510 a.C., governata dal Senato) e dell’Impero Romano (l’Età degli Imperatori, dal 27 a.C.). Nel 1871 divenne capitale del Regno d’ Italia e, nel 1946 della Repubblica Italiana. (more…)

Mediterraneo Centrale: la città di Valona e la costa adriatica dell’Albania

Valona

Albania, affacciata sul Mediterraneo Centrale, bagnata dai Mar Ionio e Adriatico, è una meta sconosciuta ai più ma che vanta invece spiagge meravigliose e incontaminate, luoghi incantevoli e ricchi di storia e cultura.

Per chi si reca in Albania per la prima volta, una delle probabili mete potrebbe essere la città di Valona (Vlorë in lingua albanese) che, affacciata direttamente sul Mar Adriatico, dista meno di ottanta chilometri dal porto di Brindisi. Valona, infatti, situata nella parte sud occidentale dell’Albania, fa parte di un’area di questo paese bella e affascinante perché circondata ad ovest dal mare e a est dalle colline, e che può contare sulla penisola di Karaburun, esattamente di fronte alla città di Valona, e l’isola di Sazan.

La soluzione migliore per raggiungere Valona è attraverso uno dei tanti traghetti della compagnia Red Star Ferries che collegano Valona con Brindisi. Decidere di prendere l’aereo potrebbe essere infatti più complicato perché, essendoci un solo aeroporto in tutta l’Albania, situato a Tirana, sarete poi costretti a prendere un autobus o un minibus (mezzi di trasporto semi privati che effettuano servizi di navetta tra Tirana ed alcune delle maggiori località dell’Albania) o noleggiare un’auto e impiegare circa tre ore di viaggio per raggiungere Valona. Infine, anche decidere di prendere il treno potrebbe essere una soluzione più folkloristica che pratica poiché il sistema ferroviario albanese, utilizzato principalmente durante l’epoca di dittatura comunista, negli ultimi anni non è stato implementato particolarmente ed offre un servizio di relativa qualità.

Valona offre una grande quantità di strutture di soggiorno, Hotel, Bed and Breakfast e persino campeggi o camping caravan dai prezzi abbordabili e ricchi di servizi.

Vlore ha un alto valore storico e culturale e, al di là dei musei presenti nel centro di Valona (il Museo Storico, il Museo dell’Indipendenza e il Museo Etnografico), il patrimonio artistico-culturale è presente anche nei luoghi simbolo dell’ex regime comunista: la vecchia città industriale, le abitazioni dei membri della Politburo (l’organo esecutivo del regime) e le ex basi militari del distretto. Ad ogni modo, una volta a Valona, una delle mete imperdibili della vostra vacanza sarà la penisola di Karaburun con la Laguna di Narta e la piccola isola di Zvernec che ospita la Chiesa di Santa Maria, un monastero risalente al XIII secolo, situato al centro dell’isola e circondato da una folta vegetazione di sempreverdi. Questo monastero, principale attrazione di questa regione dell’Albania, è anche meta di pellegrinaggio di fedeli cristiano ortodossi che ogni 15 di agoto festeggiano la nascita della Vergine Maria trascorrendo la notte del 14 agosto davanti alla chiesa accendendo fuochi sacri, cantando, ballando e mangiando uno dei piatti tipici per questa ricorrenza: l’oca arrosto. Se invece deciderete di visitare la città di Valona nel mese di maggio, non perdetevi l’Aulona Folk Festival, festività celebrata all’inizio di maggio per inaugurare la stagione estiva al ritmo di danze, balli, canti e cibo popolare albanese.

Valona è anche un importante centro balneare dell’Albania, infatti, i suoi turisti possono godere di un clima soleggiato e caldo da maggio sino a settembre e, oltre alle bellissime spiagge nei dintorni della città, questa zona è perfetta per chi vuole abbandonarsi a escursioni, passeggiate, gite in barca per visitare le grotte marine o escursioni subacqueepresso l’isola di Sazan (Saseno), isolotto roccioso appartenente al parco marino del Karaburun-Sazan, del tutto privo di strutture turistiche ma meta ambita da moltissimi amanti del diving. Una delle spiagge più belle di tutta l’Albania, dalle tonalità color oro, si trova infatti a sud di Valona, nella località di Dhermi, tra il Passo di Llogaraja e Saranda. Altre spiaggenella zona di Valona sono Shkambo, Jaliskari e Perivolo che, oltre ad offrire relax e acque cristalline durante il giorno, sono perfette per la vita notturna per via dei tanti locali, pub e discoteche sparsi per le lunghe le spiagge e punto di riferimento dei giovani della zona.

Infine, se avrete voglia di spostarvi dalla zona di Valona, per tutti gli amanti dell’archeologia, una meta imperdibile è il monumento preistorico di Guri me Qiell, la “pietra con il cielo”, ossia un megalite risalente all’epoca del bronzo e che raggiunge quasi i due metri di altezza e le dieci tonnellate di peso. Appoggiato su due grosse rocce verticali, secondo una leggenda, questo megalite era luogo sacro per gli antichi abitanti della zona che vi si recavano per offrire regali e sacrifici agli dei.

Visitare Venezia, la città sull’acqua

venezia-san-marco

Venezia, la Regina dell’Adriatico, città dei canali e dei ponti, è stata fondata – secondo gli storici – da popolazioni residenti nei vicini comuni, scappate alle incursioni di Germani ed Unni.

Tradizionalmente l’origine di Venezia si fa risalire alla fondazione della Chiesa di San Girolamo, il 25 marzo del 421.

A partire dal VI secolo Bizantini e Longobardi si contesero i territori veneziani, fino a raggiungere un accordo che prevedeva una Venezia Marittima (bizantina) ed una “peninsulare”, appartenente ai territori longobardi. La Venezia Marittima – grazie soprattutto all’intraprendeza dei commercianti che la abitavano, ed alla loro voglia di indipendenza – crebbe di importanza, fino ad arrivare ad un’importante alleanza con Il Sacro Romano Impero, che consentì un maggiore e sempre più proficuo commercio con i paesi del Mediterraneo Orientale. Grande fu lo splendore veneziano fino alla metà del Cinquecento, quando le nuove scoperte geografiche spostarono i traffici commerciali verso l’Atlantico e le nuove terre. La cessione di Venezia all’Austria, per parte di Napoleone, diede inizio ad un lungo periodo di lotte per l’indipendenza, terminate con l’annessione di Venezia al Regno d’ Italia nel 1866.

VENEZIA

Tradizionalmente la città si divide in 6 quartieri (chiamati “sestiere”, dalle divisioni interne degli accampamenti romani): Cannareggio, Castello, Dorsoduro, San Marco, San Polo e Santa Croce.

Ognuno di questi quartieri porta con sé un pezzo di storia della città: Cannareggio è famoso per essere il sestiere in cui si trova il Ghetto di Venezia, di cui sono ancora visibili i cardini che chiudevano le porte del ghetto durante la notte; Castello per l’Arsenale militare, la Basilica dei Santi Giovanni e Paolo ed i Giardini della Biennale; Dorsoduro è il più ricco di monumenti e musei dopo San Marco: dalla Galleria dell’Accademia, alla Collezione Peggy Guggenheim, Palazzo Venier dei Leoni, il Museo Settecentesco. San Marco è il vero fulcro vitale della città: qui si trovano (a parte la Piazza con il Palazzo Ducale e la Basilica) la Torre dell’Orologio, il Ponte dei Sospiri, il Teatro La Fenice, Palazzo Grassi; nel sestiere di San Polo – il più grande dopo San Marco – si trova la zona di Rialto, con il famoso ponte, il tradizionale mercato e la chiesa più antica di Venezia: San Giacomo di Rialto, risalente al VI secolo; Santa Croce, infine, è il sestiere più piccolo della città e meno ricca di monumenti, ma dove è possibile passeggiare per calli e campi tipici veneziani.

Venezia è indubbiamente una delle principali destinazioni turistiche europee e mondiali (la 25a a livello mondiale): celebrata per la storia, l’architettura e l’atmosfera roamntica che vi si respira. Moltissime sono le attrattive della città oltre i monumenti ed i musei: il carnevale, la Biennale, il Festival del Cinema… oltre al tradizionale tour in gondola, i tipici mercati, le piccole calli. Visitare Venezia, affittando un appartamento con Gowithoh, vuol dire immergersi in una città ricca di cultura, storia, eleganza e fascino d’altri tempi, una città unica e sempre sorprendente.

Vacanze a Malta: visitare l’isola di Gozo

gozo

Chiunque si rechi a Malta non può fare a meno di visitare l’isola di Gozo: seconda per grandezza dell’arcipelago delle isole Calipsee e situata a pochi chilometri dall’isola di Malta. L’arcipelago delle isole Calipsee prende il nome dagli scritti di Omero il quale – nell’Odissea – riporta che sull’isola di Gozo risiedeva la ninfa Calipso, figlia del dio Atlante. Per questo motivo, ancora oggi, è possibile visitare la grotta di Calipso situata su di una spiaggia di rena rossa: Ramla Bay.

(more…)

Spagna, Costa del Sol: vacanze a Nerja

nerja

Nerja, situata nel “profondo sud” spagnolo, né troppo grande né troppo piccola, è una cittadina andalusa perfetta per tutti i visitatori che si recano in vacanza nella provincia di Malaga, rinomata città spagnola dell’Andalusia. Nerja, nota soprattutto per la “Grotta di Nerja”, scoperta nel 1959 e famosa per i suoi due chilometri di grotte e cunicoli, è una meta interessante sia dal punto di vista naturalistico e paesaggistico sia dal punto di vista architettonico e culturale. (more…)

Costa Brava: visitare Cadaques, la città degli artisti

cadaques

Cadaques, nota località situata nella parte continentale della Spagna, all’interno della Costa Brava, si trova nella provincia di Girona e dista pochi chilometri dalla famosa località di Figueres, paese natale del pittore Salvador Dalì. Cadaques è stata negli anni ritrovo di artisti e intellettuali quali, per l’appunto, Dalì, Picasso, Garcia Lorca e Mirò e, nonostante fosse originariamente un villaggio di pescatori, Cadaques è un luogo incantevole, protetto da una baia piuttosto isolata, immerso nella natura della Costa Brava, e che conserva tutt’oggi una dualità spartana e allo stesso tempo sofisticata e snob. (more…)

Francia da scoprire: Cassis e massiccio del Calanques

CALANQUES 1

Vacanze vicino a Marsiglia: Cassis

Cassis, piccolo gioiello della costa marsigliese appartenente alla Provenza-Costa Azzurra, è situata tra Marsiglia e Toulon e si affaccia sul Mediterraneo Occidentale. Cassis nasce come villaggio di pescatori e deve la sua fama soprattutto alla presenza dei Calanques: canyon rocciosi tanto imponenti quanto spettacolari che si tuffano nel mare a strapiombo.

(more…)

Vacanze a Rovigno d’Istria

ROVIGNO BBB

Andare in vacanza a Rovigno d’Istria: le cose da visitare

Siamo sulla costa occidentale dell’Istria, sulla più grande penisola adriatica

Rovigno d’Istria, un delizioso paesino la cui storia sa di leggenda. Antica Castrum Rubini, si dice sia stata fondata dagli abitanti di Cissa, distrutta da uno spaventoso terremoto nel 304. Questa penisola fu sommersa dall’acqua, e divisa in due isole poste di fronte al moderno insediamento. La ricchezza della sua storia e la sua indiscutibile bellezza ne fanno, di sicuro, uno dei più preziosi tesori del Mediterraneo. Forse non si è portati a pensarlo quando si parla di Istria, ma davvero qui siamo in uno degli angoli più suggestivi tra quelli bagnati da questo mare. In realtà sono molti i viaggiatori che, ogni anno, si recano in questa località per ammirare le sue strette strade lastricate, le sue mura, le chiese e la bellezza del blu del mare che si adagia di fronte ad essa. (more…)