Facebook RSS Feed Youtube Google Plus

Immobili e attività commerciali a Minorca
Destini Oltreconfine - Videoblog degli italiani nel mondo
eBooks Voglio Vivere Cosi

Ischia, un paradiso nel Mediterraneo

ischia

Paradiso terrestre dell’arcipelago delle isole Flegree in Campania, Ischia è da sempre meta del turismo d’elite nazionale e internazionale.

Sono molte le attrazioni che spingono ogni anno il popolo di vacanzieri a scegliere questa località, che oltre ad essere famosa per le sue spiagge dall’aspetto tropicale e le sue acque cristalline, lo è anche per le sue limpide e benefiche acque termali. Grazie alla sua origine vulcanica infatti, Ischia ospita una vasta quantità di sorgenti termali naturali, che sin dall’antichità venivano utilizzate come panacea per svariati mali (vengono anche citate nell’Iliade di Omero e nell’Eneide di Virgilio). Anche se note si dai tempi della Magna Grecia, esse divennero celebri grazie agli antichi romani che le utilizzarono per la realizzazione di terme pubbliche come quella nei pressi della Sorgente di Nitrodi, nel comune di Barano d’Ischia, dove sorgeva un templio dedicato ad Apollo ed alle Ninfe Nitrodiche, custodi delle acque. Una serie di bassorilievi lasciano intendere come tali acque venissero giudicate “miracolose”. (more…)

Vacanze nell’isola greca di Kastellorizo (Castelrosso)

kastellorizo

L’isola greca di Kastellorizo, Castelrosso in italiano, si trova a pochi chilometri di distanza dalle coste turche e dalla regione dell’Anatolia, però, a livello amministrativo, è dipendente dall’isola di Rodi, situata a circa settanta miglia nautiche da Castelrosso. Quest’isola greca è la più orientale della zona del Dodecaneso in Grecia e vanta una tranquillità senza pari e uno stile di vita rilassato e senza tempo che vi farà sicuramente innamorare se già siete amanti della Grecia e non vi lascerà di certo indifferenti se vi recate per la prima volta in questa parte del Mediterraneo. Inoltre, deve buona parte della sua fama per essere stata location scelta da Gabriele Salvatores per girare il suo famoso film “Mediterraneo”, vincitore di un premio Oscar nel 1991. (more…)

Vacanze in Slovenia: una costa piccolissima ma mete da sogno

capodistria

La Slovenia, confinante con l’Italia e la Croazia, possiede meno di cinquanta chilometri di costa affacciati sul Mar Mediterraneo ma, in così poco territorio, è possibile trovare delle mete per le vostre vacanze estive che vi permetteranno di rilassarvi e, allo stesso tempo, di godere del clima, del buon cibo e delle acque incontaminate del Mar Mediterraneo.

Il modo più pratico per chi proviene dall’Italia per raggiungere la costa slovena è quello di utilizzare la macchina e accedere al territorio sloveno direttamente dalla città di Trieste. Una volta passato il confine vi troverete nella città di Capodistria, Koper secondo la lingua locale, e, successivamente, nella cittadina di Isola, nota località marittima di pescatori che vi permetterà di abbandonarvi ad una o più giornate di mare e al buon cibo. Se invece vorrete raggiungere la costa slovena utilizzando il traghetto, potrete partire da Venezia e utilizzare uno dei diversi traghetti che effettua la tratta Venezia-Piran. (more…)

Barceloneta: da quartiere operaio di Barcellona a zona turistica

barceloneta

Era il XVIII secolo quando Jorge Próspero de Verboom, un ingegnere militare di origine olandese, venne incaricato di costruire un nuovo quartiere nell’area che è oggi conosciuta con il nome di Barceloneta. Il borgo aveva lo scopo di ricollocare gli sfollati del barri de la Ribera, il vecchio motore economico della città, dato che gran parte della sua superficie venne scelta dal sovrano Felipe V come sede di una cittadella militare.

In epoca antica e medievale la Barceloneta non esisteva e nell’istmo occupato attualmente dal quartiere si trovava un’isola sabbiosaconosciuta con il nome di Illa de Maians. La rivoluzione industriale prima e le Olimpiadi del 1992 poi, contribuirono a cambiare il volto di questo piccolo rione della capitale catalana. (more…)

La Biennale di Arte di Venezia, tra cultura e aperitivi

venezia-san-marco

Ha aperto i battenti lo scorso 1 di Giugno e rimarrà aperta fino al prossimo 24 di Novembre la 55-esima edizione della Biennale d’Arte di Venezia, la principale rassegna nazionale dedicata al settore dell’arte curata anche quest’anno dal giovane Massimiliano Gioni.

Un’edizione che mira a lasciare il segno grazie all’ampia offerta artistica distribuita tra il Padiglione Centrale, l’Arsenale, i Padiglioni Nazionali, il Padiglione Italia ed i Giardini della Biennale. (more…)

Montenegro, bocche di Cattaro: alla scoperta del fiordo più bello del Mediterraneo

bocche-di-cattaro

Il Montenegro, a pochissime ore di traghetto dall’Italia, fa parte della penisola balcanica e si affaccia direttamente sull’Adriatico, nella zona del Mediterraneo Centrale. La costa montenegrina, lunga quasi 300 chilometri, si estende tra Croazia e Albania e offre meravigliose mete per le vacanze estive come, ad esempio, la zona delle Bocche di Cattaro (Boka Kotorska, in lingua montenegrina). Le Bocche di Cattaro, meraviglia naturale del Mediterraneo Centrale, hanno una particolare conformazione geologica che, unita a una varietà climatica, possiedono una fauna e flora spesso caratterizzata da specie endemiche e uniche. La bellezza di questa zona del Montenegro ha ispirato, per anni, scrittori famosi come Margherite Yourcenar, George Bernard Shaw e Lord Byron, e artisti e pensatori famosi in tutto il mondo le hanno attribuito appellativi come “La sposa del Mare Adriatico”, “La fata del Mare”, “Il golfo più bello del mondo”, “La bella bocca del Mediterraneo” e, secondo quanto dicono gli abitanti della zona, nessuno è mai stato in grado di descrivere la struggente bellezza che si presenta al visitatore quando ammira lo spettacolo naturale delle Bocche di Cattaro: ventotto chilometri di costa, il fiordo più grande del Mediterraneo. (more…)

Vacanze a Roma, la città eterna

colosseo-roma

La città eterna, una delle più antiche in Europa viene spesso definita come “capitale di due stati”, visto che dall’ VIII secolo è l’unica città al mondo ad includere tra le sue antiche mura il piccolo stato del Vaticano. Secondo l’antica mitologia, Roma venne fondata il 21 aprile del 753 a.C. da Romolo (uno dei due gemelli allattati dalla famosa “lupa”, che uccise il fratello Remo dopo un duro confronto), ma questa famosa leggenda deve fare i conti con una più antica, secondo la quale Enea, arrivato in Italia dopo essere scappato da Troia, fondò la dinastia Claudia-Giulia. Considerata come una delle culle della civiltà occidentale, Roma è stata, nei secoli, capitale dei Regni di Roma (l’ Età Regia, in cui si sono succeduti i famosi 7 Re), della Repubblica Romana (dal 510 a.C., governata dal Senato) e dell’Impero Romano (l’Età degli Imperatori, dal 27 a.C.). Nel 1871 divenne capitale del Regno d’ Italia e, nel 1946 della Repubblica Italiana. (more…)

Mediterraneo Centrale: la città di Valona e la costa adriatica dell’Albania

Valona

Albania, affacciata sul Mediterraneo Centrale, bagnata dai Mar Ionio e Adriatico, è una meta sconosciuta ai più ma che vanta invece spiagge meravigliose e incontaminate, luoghi incantevoli e ricchi di storia e cultura.

Per chi si reca in Albania per la prima volta, una delle probabili mete potrebbe essere la città di Valona (Vlorë in lingua albanese) che, affacciata direttamente sul Mar Adriatico, dista meno di ottanta chilometri dal porto di Brindisi. Valona, infatti, situata nella parte sud occidentale dell’Albania, fa parte di un’area di questo paese bella e affascinante perché circondata ad ovest dal mare e a est dalle colline, e che può contare sulla penisola di Karaburun, esattamente di fronte alla città di Valona, e l’isola di Sazan.

La soluzione migliore per raggiungere Valona è attraverso uno dei tanti traghetti della compagnia Red Star Ferries che collegano Valona con Brindisi. Decidere di prendere l’aereo potrebbe essere infatti più complicato perché, essendoci un solo aeroporto in tutta l’Albania, situato a Tirana, sarete poi costretti a prendere un autobus o un minibus (mezzi di trasporto semi privati che effettuano servizi di navetta tra Tirana ed alcune delle maggiori località dell’Albania) o noleggiare un’auto e impiegare circa tre ore di viaggio per raggiungere Valona. Infine, anche decidere di prendere il treno potrebbe essere una soluzione più folkloristica che pratica poiché il sistema ferroviario albanese, utilizzato principalmente durante l’epoca di dittatura comunista, negli ultimi anni non è stato implementato particolarmente ed offre un servizio di relativa qualità.

Valona offre una grande quantità di strutture di soggiorno, Hotel, Bed and Breakfast e persino campeggi o camping caravan dai prezzi abbordabili e ricchi di servizi.

Vlore ha un alto valore storico e culturale e, al di là dei musei presenti nel centro di Valona (il Museo Storico, il Museo dell’Indipendenza e il Museo Etnografico), il patrimonio artistico-culturale è presente anche nei luoghi simbolo dell’ex regime comunista: la vecchia città industriale, le abitazioni dei membri della Politburo (l’organo esecutivo del regime) e le ex basi militari del distretto. Ad ogni modo, una volta a Valona, una delle mete imperdibili della vostra vacanza sarà la penisola di Karaburun con la Laguna di Narta e la piccola isola di Zvernec che ospita la Chiesa di Santa Maria, un monastero risalente al XIII secolo, situato al centro dell’isola e circondato da una folta vegetazione di sempreverdi. Questo monastero, principale attrazione di questa regione dell’Albania, è anche meta di pellegrinaggio di fedeli cristiano ortodossi che ogni 15 di agoto festeggiano la nascita della Vergine Maria trascorrendo la notte del 14 agosto davanti alla chiesa accendendo fuochi sacri, cantando, ballando e mangiando uno dei piatti tipici per questa ricorrenza: l’oca arrosto. Se invece deciderete di visitare la città di Valona nel mese di maggio, non perdetevi l’Aulona Folk Festival, festività celebrata all’inizio di maggio per inaugurare la stagione estiva al ritmo di danze, balli, canti e cibo popolare albanese.

Valona è anche un importante centro balneare dell’Albania, infatti, i suoi turisti possono godere di un clima soleggiato e caldo da maggio sino a settembre e, oltre alle bellissime spiagge nei dintorni della città, questa zona è perfetta per chi vuole abbandonarsi a escursioni, passeggiate, gite in barca per visitare le grotte marine o escursioni subacqueepresso l’isola di Sazan (Saseno), isolotto roccioso appartenente al parco marino del Karaburun-Sazan, del tutto privo di strutture turistiche ma meta ambita da moltissimi amanti del diving. Una delle spiagge più belle di tutta l’Albania, dalle tonalità color oro, si trova infatti a sud di Valona, nella località di Dhermi, tra il Passo di Llogaraja e Saranda. Altre spiaggenella zona di Valona sono Shkambo, Jaliskari e Perivolo che, oltre ad offrire relax e acque cristalline durante il giorno, sono perfette per la vita notturna per via dei tanti locali, pub e discoteche sparsi per le lunghe le spiagge e punto di riferimento dei giovani della zona.

Infine, se avrete voglia di spostarvi dalla zona di Valona, per tutti gli amanti dell’archeologia, una meta imperdibile è il monumento preistorico di Guri me Qiell, la “pietra con il cielo”, ossia un megalite risalente all’epoca del bronzo e che raggiunge quasi i due metri di altezza e le dieci tonnellate di peso. Appoggiato su due grosse rocce verticali, secondo una leggenda, questo megalite era luogo sacro per gli antichi abitanti della zona che vi si recavano per offrire regali e sacrifici agli dei.

Corsica da visitare e scoprire

CORSICA AAA

Quarta isola del Mediterraneo dopo Sicilia, Sardegna e Cipro, la Corsica si pone nel Mediterraneo come linea di confine tra la parte occidentale (del Mar Tirreno) e l’orientale (del Mar Ligure). Riconosciuta da sempre per la grande bellezza naturalistica (veniva chiamata Kalliste – la più bella – dai Greci, ed oggi “l’Île de Beauté“, ovvero “l’isola della bellezza”), l’isola ha saputo mantenere le proprie coste protette dall’abuso edilizio sopportato da altre isole mediterranee, preservandone intatte flora e fauna ed arrivando a definire ben 1/3 del proprio territorio come Parco Naturale (habitat di specie rare e peculiari dell’isola, come il muflone còrso, il gabbiano còrso, l’avvoltoio degli agnelli, l’aquila reale ed il falco pescatore). (more…)

Visitare Venezia, la città sull’acqua

venezia-san-marco

Venezia, la Regina dell’Adriatico, città dei canali e dei ponti, è stata fondata – secondo gli storici – da popolazioni residenti nei vicini comuni, scappate alle incursioni di Germani ed Unni.

Tradizionalmente l’origine di Venezia si fa risalire alla fondazione della Chiesa di San Girolamo, il 25 marzo del 421.

A partire dal VI secolo Bizantini e Longobardi si contesero i territori veneziani, fino a raggiungere un accordo che prevedeva una Venezia Marittima (bizantina) ed una “peninsulare”, appartenente ai territori longobardi. La Venezia Marittima – grazie soprattutto all’intraprendeza dei commercianti che la abitavano, ed alla loro voglia di indipendenza – crebbe di importanza, fino ad arrivare ad un’importante alleanza con Il Sacro Romano Impero, che consentì un maggiore e sempre più proficuo commercio con i paesi del Mediterraneo Orientale. Grande fu lo splendore veneziano fino alla metà del Cinquecento, quando le nuove scoperte geografiche spostarono i traffici commerciali verso l’Atlantico e le nuove terre. La cessione di Venezia all’Austria, per parte di Napoleone, diede inizio ad un lungo periodo di lotte per l’indipendenza, terminate con l’annessione di Venezia al Regno d’ Italia nel 1866.

VENEZIA

Tradizionalmente la città si divide in 6 quartieri (chiamati “sestiere”, dalle divisioni interne degli accampamenti romani): Cannareggio, Castello, Dorsoduro, San Marco, San Polo e Santa Croce.

Ognuno di questi quartieri porta con sé un pezzo di storia della città: Cannareggio è famoso per essere il sestiere in cui si trova il Ghetto di Venezia, di cui sono ancora visibili i cardini che chiudevano le porte del ghetto durante la notte; Castello per l’Arsenale militare, la Basilica dei Santi Giovanni e Paolo ed i Giardini della Biennale; Dorsoduro è il più ricco di monumenti e musei dopo San Marco: dalla Galleria dell’Accademia, alla Collezione Peggy Guggenheim, Palazzo Venier dei Leoni, il Museo Settecentesco. San Marco è il vero fulcro vitale della città: qui si trovano (a parte la Piazza con il Palazzo Ducale e la Basilica) la Torre dell’Orologio, il Ponte dei Sospiri, il Teatro La Fenice, Palazzo Grassi; nel sestiere di San Polo – il più grande dopo San Marco – si trova la zona di Rialto, con il famoso ponte, il tradizionale mercato e la chiesa più antica di Venezia: San Giacomo di Rialto, risalente al VI secolo; Santa Croce, infine, è il sestiere più piccolo della città e meno ricca di monumenti, ma dove è possibile passeggiare per calli e campi tipici veneziani.

Venezia è indubbiamente una delle principali destinazioni turistiche europee e mondiali (la 25a a livello mondiale): celebrata per la storia, l’architettura e l’atmosfera roamntica che vi si respira. Moltissime sono le attrattive della città oltre i monumenti ed i musei: il carnevale, la Biennale, il Festival del Cinema… oltre al tradizionale tour in gondola, i tipici mercati, le piccole calli. Visitare Venezia, affittando un appartamento con Gowithoh, vuol dire immergersi in una città ricca di cultura, storia, eleganza e fascino d’altri tempi, una città unica e sempre sorprendente.