Facebook RSS Feed Youtube Google Plus

Voglio Vivere Così Magazine
Guida lavoro per l'estero
Minorca, il mio rifugio
Isola di Creta
Isola di Rodi
Isola di Malta

Mediterraneo Occidentale

Tra mare e montagna: l’altra Barcellona da visitare in vacanza

vacanze a Barcellona

La sentite anche voi? Finalmente inizia a respirarsi aria di vacanze. Lasciato ormai alle spalle il freddo inverno, è ora di riprendere in mano camicie e abiti leggeri e programmare le prossime ferie. Magari approfittando dei diversi ponti festivi che ci aspettano nelle prossime settimane, oppure pensando già alla villeggiatura estiva. In entrambi i casi – sia che si tratti di una breve fuga che di una vacanza più lunga -, la soluzione perfetta è programmare un soggiorno in una delle tante meravigliose città che popolano l’Europa, che all’arte unisca i divertimenti e, perché no, anche il mare.

A offrire tutto questo, e molto altro, è Barcellona, la seconda città spagnola e capoluogo della regione autonoma della Catalogna. Circondata dal mar Mediterraneo, Barcellona si caratterizza per la pluralità di anime che convivono in un unico territorio. Arte, storia, architettura, divertimenti, mare, spiagge incantevoli, ma anche aree interne poco conosciute dove a dominare sono sentieri verdi e montagne. Tanti, infatti, i quartieri in cui la città si compone, conosciuti come barrios. In totale se ne contano 73 e si trovano in 10 distretti amministrativi. Come ha dettagliatamente illustrato il magazine di Expedia Discover, Barcellona ospita dei quartieri dove a predominare è l’autenticità e che vale assolutamente la pena vedere,  in un itinerario che va dalla montagna verso il mare, così da dare un tocco di originalità alle vostre vacanze.

Diverse sono le zone che renderanno davvero speciale e unico il vostro itinerario. Vediamole insieme le 5 più .

Vallvidrera e Collserola. Il nostro viaggio inizia dal bosco del Collserola, il cuore verde della città che delimita il confine di Barcellona a nord-ovest con la regione del Vallès. In questo Parco naturale si trova la montagna del Tibidabo che con i suoi 512 di altezza, è il punto più alto della città. Qui potrete fare moltissime escursioni a piedi o in bici per ammirare le meraviglie della montagna. Potrete anche salire a Vallvidrera con la funivia e godervi una passeggiata fra i sentieri e belvedere del parco del Collserola.

El Carmel. Dalla montagna scendiamo e arriviamo al quartiere del Carmel, alle pendici della collina omonima. Anche qui il panorama che si gode è davvero notevole, soprattutto al tramonto. In particolare è “Bunker del Carmel” ad attrarre la maggior parte dei turisti. Situato nella parte superiore della montagna Turò de la Rovira, questo posto cambiò volto durante la guerra civile con la costruzione di alcuni bunker costruiti per proteggere la città dagli attacchi aerei.

Pedralbes. Si tratta della zona più esclusiva di Barcellona dove risiedono molte delle famiglie storiche anche diversi vip. Il quartiere è famoso per avere origini nobiliari,  la Regina Elisenda di Montcada, quarta moglie di Jaume II, vi fondò, nel 1327, il monastero delle Clarisse. Oggi il monastero di Perdalbes è uno dei gioielli della città, insieme alla Residenza Guëll progettata da Antoni Gaudi, architetto e massimo esponente del modernismo catalano, e al Palau Reial che ospita dei meravigliosi giardini.

Barceloneta. Che vacanza sarebbe senza il mare? In questo quartiere, tra i più caratteristici di sempre, c’è la spiaggia icona di Barcellona. Pensate a soli pochi passi dalla Rambla, vi ritroverete catapultati nel mar Mediterraneo. Dotata di tutti i servizi, Barceloneta è infatti vicinissima al centro e ci si può arrivare a piedi, direttamente dal centro città. È perfetta per gli amanti di windsurf e kite-surf che qui potranno praticare il loro sport preferito. Inoltre si cono ottimi ristorantini di pesce, perfetti per una pausa pranzo. Da non perdere, poi, una visita l’Acquario e alla Fontana Magica che si illumina di diversi colori con musica classica in sottofondo.

El Poble-Sec. Bar famosi, teatri e locali notturni. Barcellona, lo sappiamo, è molto amata soprattutto da giovani che in questo quartiere potranno contare su tantissimi locali, specialmente nella pedonale Calle Blai, meta imperdibile per i tipici tour fra i locali di tapas&birra che animano le notti barcellonesi. Distante dalle aree più frequentate e turistiche, è una zona molto interessante che ha saputo trasformarsi negli anni, soprattutto grazie alla sua offerta gastronomica. In particolare è in via Parallel che si possono trovare locali, bistrot e ristoranti dove la sperimentazione regna sovrana.

Insomma se volete godere di una visita a Barcellona diversa non perdetevi queste zone, tutte da scoprire e amare.

Ibiza tra le mete preferite per l’estate 2017

vacanze ibiza

ワイヤレス充電器 ケータイ AC充電器 シリコン ケータイ カバー iPhoneケース iPhoneシリコンケース ,mobicut
wireless charger , wireless phone charger, fast wireless charger,Fast Qi Wireless Charging ,qi wireless charger,wireless phone charger,Wireless Charger Stand ,fantasy wireless charger
iphone cases,iphone x cases,phone cases,iphone cover,best iphone cases,case iphone,phone cases for iphone ,iphone 7 phone cases,cell phone cases,cool phone cases,designer phone cases,cool iphone cases,phone covers,liquid silicone phone case,silicone phone case,silicone case for iphone,cell phone case,silicone Gel Rubber case,liquid silicone phone cover ,soft silicone phone case
Mobile phones have become more than just a device to contact your friends or relatives. As the new phones keep launching one by one, the need of protecting their fragile bodies seems to be equally essential. The usage of a phone is so frequent that it requires being secured from dents, scratches, and cracks. You can find colorful and unusual iPhone cases online. But it is sometimes difficult to choose the right cover that protects your phone without spoiling its looks.iPhone Case, iPhone Charger, Wireless charger ,MobiCut.com

Formentera: la storia della meta più “in” del Mediterraneo

vacanze a Formentera

La preistoria dell’isola, così come quella del resto delle Baleari è costellata da dominazioni che hanno sempre visto in questo gioiello di arcipelago, un punto cruciale per lo sviluppo dei commerci e delle proprie ricchezze. La prima presenza stabile di Formentera, nei pressi del sepolcro megalitico di Ca Na Costa, è datata al terzo millennio avanti Cristo. Della stessa epoca sono anche i giacimenti di Cap de Babaria I, II e III. Da non perdere il giacimento di Can Blai, un fortificazione risalente alla Roma Imperiale. Dopo i secoli di dominazione islamica, nel 1253, Formentera entrò a far parte dei territori della Corona d’Aragona.

La maggior difficoltà dell’isola fu il ripopolarla: la peste prima, i pirati poi, resero infatti difficile lo sviluppo di una popolazione stabile e demograficamente in crescita. Per questo fu solo a partire dalla fine del XVII secolo che finalmente ebbe inizio a Formentera un importante processo di crescita della popolazione.

La seconda metà del XX secolo portò uno sviluppo rapido e significativo, soprattutto con la rapida crescita del settore turistico, che trasformò l’isola a livello sociale, culturale ed ambientale in alcuni casi. Da una quotidianità che potremmo definire “tradizionale” si sviluppò un sistema di servizi che vide proprio nel turismo il motore principale dell’economia dell’isola. Il turismo fu il vero cambiamento radicale, che diede a Formentera la possibilità di crescere, svilupparsi ed essere considerata come una delle migliori destinazioni turistiche d’Europa.

Crociera nel Mediterraneo: rotta verso Barcellona

visitare barcellona in crociera

Scalo spagnolo: visitare Barcellona in crociera

Quali sono le principali attrazioni di Barcellona? Senza dubbio il suo clima, il suo multiculturalismo, la sua vitalità e il suo patrimonio architeturale molto particolare. Ed è cosi senza sorpresa che il suo porto, il piu importante del mar mediterraneo, è diventato oggi uno scalo principale delle navi da crociera.

Scoprire Barcellona, la perla Catalana

Barcellona è fortemente apprezzata per il suo clima molto piacevole. Tutto l’anno la città Catalana gode di un sole eccezionale e di un clima mite. Ricca di 2000 anni di storie e tradizioni, continua oggi a portare avanti modernità e progresso allo stesso tempo. Una parte dei suoi 1.7 millioni di abitanti è dovuta ai moltissimi studenti che arrivano nella città da tutto il mondo, animando le strade e quartieri anche durante le notti. Non mancano gli appuntamenti culturali, concerti e festival si susseguono durante l’anno. La Feria de Abril, un grande evento di musica e festa, passando alla festa di San Juan nel mese di giugno. Barcellona è in poche parole una delle prime 10 destinazioni turistiche d’Europa, con 10 milioni di turisti ogni anno.

Barcellona: Luogo di turismo e di crociera nel Mediterraneo

Barcellona è accessibile da terra, aria ma anche dal mare. Venire a Barcellona in Crociera è il miglior modo di conoscere questa città. Detiene il terzo terminale di crociera più importante d’Europa dopo quello di Southampton e di Venezia, presentando dei vantaggi innegabili per i turisti ma especialmente per le società di crociere come la compania Royal Caribbean. Barcellona è diventata una tappa prioritaria per le crociere nel Mediterraneo che sia per un breve soggiorno o per un viaggio di 10 o più giorni alla scoperta delle principali destinazioni del mediterraneo e delle isole greche. Coscienti di un potenziale di questo genere, la Carnival Corp pensa di stabilire prima del 2018 il suo proprio terminal.

I luoghi principali da visitare a Barcellona

Il porto di Barcellona è oggi un luogo di scoperta, apprezzato sia dai turisti che dagli abitanti. Nella via pedonale La Rambla che unisce il porto antico a Placa de Catalunya, si possono scoprire musei, centri commerciali, cinema, teatri e numerosi bar. Barcellona ha anche spiagge per poter approfittare del sole e rilassarsi, tra le più note, la spiaggia di Barceloneta.

Barcellona è una vetrina di perle architettoniche, di cui la maggioranza sono delle opere dell’architteto Gaudi, emblema della città, come la Basilica della Sagrada Familia, la Casa Milà o La Pedrera. La casa Batllo’ riconoscibile dalla sua facciata ondulata. Mostrando una certa sobrietà in confronto della Sagrada Familia, la chiesa gotica di Santa Maria del Mar è un altro gioiello architteturale imperdibile di Barcellona. Il quartiere gotico nel cuore della vecchia città, merita ampiamente una visita. Scopriamo quella parte di Barcellona passeggiando per le stradine dove troviamo posti e costruzioni medievali.

Barcellona può ugualmente essere considerata come città verde. Detiene un’area verdeggiante di rara bellezza. Il Parco labirinto Horta dentro il quale è piacevole camminare in mezzo ai viali e vedere fontane e sculture. Fantasioso é il parco Güell, una tappa obbligatoria di Barcellona che risalta l’espressione naturalistica di Gaudi e il suo genio architettonico. Un misto di simboli ad interpretazione politica e religiosa.

Le cinque cose da fare assolutamente a Formentera

Formentera

Formentera: le 5 cose da fare assolutamente

Formentera la più piccola delle isole delle Baleari ed è un vero e proprio gioiello naturale. La natura incontaminata, ancora selvaggia, e il mare cristallino – grazie alla presenza delle prateria di Posidonia Oceanica che ne conferisce la trasparenza – attribuiscono all’isola quel fascino in più rispetto ad altre mete turistiche. Ma l’isola non è solo mare e spiagge, ci sono almeno cinque cose da non perdere. (more…)

Minorca, l’isola senza stress

minorca

Minorca, l’isola senza stress

L’isola di Minorca possiede ben 216 chilometri di coste: spiagge, baie e calette rappresentano la ricchezza dell’isola delle Baleari. Molte di queste spiagge sono ancora oggi incontaminate e selvagge e, proprio per questo, sono meta di molti curiosi e di quanti desiderano una vacanza rilassante. (more…)

Columbretes, il segreto del mediterraneo

Columbretes arcipelago

Columbretes, l’arcipelago segreto del Mediterraneo

A 30 miglia dalla costa di Oropesa (48km circa), si trova Columbretes, un arcipelago di isolotti e scogliere vulcaniche, conosciuto soprattutto per le quattro isole principali: Grossa, Ferrera, Foradada e Carallot. (more…)

Per conoscere meglio Ibiza

ibiza

Ibiza, bellissima isola spagnola

Se vi siete innamorati delle Baleari, ma in particolare di Ibiza, non potrete non seguire il nuovo portale www.isoladiibiza.com dedicato alla bellissima isola spagnola. (more…)

Vacanze in Francia, cosa visitare

vacanze in francia

Francia, cosa visitare

Fu il poeta tedesco Heinrich Heine a proferire, nell’Ottocento, una frase che fece epoca: «Sia lode ai francesi che si son presi a cuore i due bisogni fondamentali della società umana: il mangiar bene e l’eguaglianza civile, e han fatto passi da gigante nell’arte culinaria e nella libertà». Che la Francia sia storicamente la terra della libertà e dell’uguaglianza è noto un po’ a tutti. Assaggiando una qualsiasi delle delizie francesi, vi renderete conto, poi, di come si tratti anche del regno della buona cucina. Ma la Francia è, soprattutto, un capolavoro d’arte a cielo aperto e scegliere quale delle sue meraviglie visitare non sarà di certo facile. (more…)

Spiaggia di Playa Larga: Parco naturale di Cartagena

cartagena

Cartagena e la spiaggia di Playa Larga

La regione di Murcia, in Spagna, è una delle più famose per l’offerta turistica ed il numero e la qualità delle spiagge che presenta. Una delle spiagge più spettacolari e popolari della regione è senza dubbio Calblanque, conosciuta anche come Playa Larga. Situata all’interno dei 2000 ettari che formano il Parco Naturale di Cartagena, la spiaggia di Playa Larga sorprende proprio per il paesaggio vergine e selvaggio, formato per lo più da boschi e montagne, che riparano la Cala e che rappresentano uno dei luoghi meglio conservati della costa mediterranea di Spagna. (more…)