Facebook RSS Feed Youtube Google Plus

Voglio Vivere Così Magazine
Guida lavoro per l'estero
Minorca, il mio rifugio
Isola di Creta
Isola di Rodi
Isola di Malta

Vacanze nel mediterraneo

Quando parliamo di Mediterraneo non intendiamo solo un mare ma un’intera civiltà. Sulle sue sponde e nei paesi che vi si affacciano sono fiorite le storie e i popoli che hanno dato un’impronta a tutta la nostra storia. Teatro di culture, religioni, espressioni artistiche e scientifiche che hanno attraversato le epoche e le aree geografiche. Un viaggio tra le sue acque e nei paesi che lo circondano è un viaggio nella bellezza della natura e nella testimonianza di un percorso umano di secoli e secoli. In effetti più che di un mare dovremmo parlare di tanti mari diversi, di paesaggi variegati di colori, sfumature, profumi e colori. Il sole, la luce fanno da filo rosso ad una coreografia che muta notevolmente da paese a paese.

Il Mediterraneo che bagna il sud della Francia non è lo stesso che lambisce le coste della Spagna o del nord dell’Africa; i colori della Grecia non sono gli stessi del sud Italia. E anche le vestigia che ci raccontano del passato ci parlano dell’influenza greca in Sicilia, di quella araba in Spagna, della magnificenza della cultura egiziana e di quella preistorica in Sardegna. Un palinsesto di epoche e culture concentrate attorno ad una distesa d’acqua dalle mille sfumature. Cosa vuol dire viaggiare per il Mediterraneo dunque? Indubbiamente qualcosa che va al di là del puro turismo; una scoperta e una riscoperta insieme di ciò che siamo e delle nostre origini. Un racconto lunghissimo fatto mescolanze di storie e di sapori, di genti di mare e di terra, di tradizioni e invenzioni. Un viaggio nel Mediterraneo, come diceva Fernand Braudel “significa immergersi nell’arcaismo dei mondi insulari e nello stesso tempo stupire di fronte all’estrema giovinezza di città molto antiche, aperte a tutti i venti della cultura e del profitto, e che da secoli sorvegliano e consumano il mare”